• sabato , 23 gennaio 2021

Test rapido Sars-Cov 2, come funzionano e perché sono importanti

In questo periodo sono diversi i test a disposizione per rintracciare le persone affette da Sars-Cov2, tra questi, quelli che stanno avendo un utilizzo più diffuso sono i test antigenici, basati su una tecnologia differente dal tampone classico.

Cosa sono i test antigenici

I test antigenici non vanno alla ricerca del materiale genetico dei patogeni, ma di quello delle proteine con cui gli anticorpi riconoscono la presenza del virus.test-5434382_1920

Gli anticorpi sono fissati su un supporto e utilizzati come delle piccole esche per catturare le proteine del virus legandosi agli antigeni. Dopo l’identificazione, danno il via a una reazione chimica che ne fornisce il responso, come avviene su di un test di gravidanza. Se il display cambia colore il campione è positivo.

Uno dei limiti di questa tipologia di test è la scarsa affidabilità diagnostica che non è ancora paragonabile a quella dei test molecolari. Per questo motivo, è comunque necessario eseguire un tampone nasofaringeo presso personale specializzato.

Un vantaggio, invece, è quello della rapidità dei risultati che vengono ottenuti in appena 15 minuti, oltre che la possibilità di eseguire l’analisi dove serve senza dover forzatamente utilizzare un laboratorio.

Con i test antigenici si possono testare velocemente una quantità elevata di persone dove occorre, per questo motivo sono stati introdotti nelle scuole, negli aeroporti e in quei luoghi particolarmente sensibili.

Con questi test è possibile individuare una buona percentuale di persone a cui sottoporre la conferma con i tamponi molecolari solo quando servono davvero.

Anche per i test antigenici c’è la possibilità di eseguirli su campioni di saliva e non con tamponi nasofaringei, ma al momento sembrano essere quelli meno attendibili e quindi restano sempre l’ultima alternativa.

La stagione influenzale

L’utilizzo dei test rapidi antigenici si rivela molto utile soprattutto in questo periodo in cui l’epidemia coincide con l’epidemia influenzale. Con milioni di persone che presentano sintomatologie simil-influenzali, fare una diagnosi differenziale diventa difficile.

Il test rapido covid-19 e influenza A/B di ScreenItalia può essere un aiuto concreto per riuscire a individuare entrambi le infezioni. Si tratta di un test immunocromatografico rapido che individua gli antigeni dei virus Sars-CoV-2, Influenza A e influenza B che si trovano nella rinofaringe. È un test indicato solo per uso diagnostico professionale in vitro. I risultati separati indicano l’individuazione di entrambe le tipologie di antigeni.

È evidente che i test antigenici rappresentano un aiuto concreto e valido per riuscire a diminuire la necessità di tamponi molecolari, inoltre, quelli come i test di questa azienda permettono di includere in un unico kit sia il test covid che quello per l’influenza, in modo da fare una diagnosi differenziale con un solo dispositivo.

Un vantaggio fondamentale in questo periodo in cui l’influenza inizia a diffondersi e il virus non sembra arrestare la sua corsa.

Related Posts

Leave A Comment