• giovedì , 3 dicembre 2020

Lamiere coibentate: cosa sono e a cosa servono

Isolamento e risparmio energetico sono due argomenti che negli ultimi anni hanno preso sempre più campo, in particolare nel settore edile. È sempre in aumento la richiesta di materiali isolanti, come le lamiere coibentate. Ma cosa sono le lamiere coibentante?

Le lamiere coibentate sono delle lamiere isolanti. Sono usate infatti nell’ambito dell’isolamento termico.

Cosa sono le lamiere coibentate

Quando si parla di lamiere coibentate ci si riferisce a pannelli particolari che rappresentano una valida alternativa ai pannelli tradizionali, rispetto ai quali garantiscono un elevato isolamento termico e acustico ed un’ottima resistenza meccanica.

Le lamiere coibentante, quindi, sono lamiere isolanti atte a garantire l’isolamento termico e acustico ed un’elevata resistenza meccanica alle sollecitazioni.

Come sono realizzate

Ma come sono composte le lamiere coibentate? La lamiera è composta da un sottile strato di acciaio. In base a quella che è la destinazione finale della lamiera, cambia il suo spessore, la qualità e la tipologia della lamiera. Le lamiere coibentate rispondono alle diverse e molteplici esigenze di protezione.

Si possono distinguere le lamiere coibentate per tetti e per interni che rappresentano una delle migliori innovazioni nel settore edile per quel che concerne le coperture isolanti.

Indipendentemente dalla destinazione, le lamiere coibentate sono formate da due lastre metalliche interposte da materiale isolante, vantano un elevato potere isolante sia per quel che concerne l’aspetto termico che per quel che riguarda l’aspetto acustico e sono molto resistenti.

Nella loro composizione è di fondamentale importanza la qualità dei materiali usati perché è proprio la qualità degli stessi che conferisce alle lamiere le prestazioni meccaniche e la durata nel tempo che sono del tutto paragonabili alle coperture tradizionali.

Ci sono tanti e diverse tipologie di materiale o metalli usati per fabbricare le lamiere coibentate per l’isolamento acustico nel settore dell’edilizia. Tra i più diffusi troviamo: il rame, noto in particolare per la sua economicità e per l’elevata resistenza meccanica; lo zinco, che vanta una grande resistenza all’erosione ed alla corrosione dovuta agli agenti atmosferici; l’alluminio, apprezzato per la resistenza, la durezza e la leggerezza, e dunque particolarmente adatto per realizzare diversi tipi di lavori.

Per ottimizzare sensibilmente la durevolezza delle lamiere coibentate, alcuni produttori impiegano delle particolari vernici o rivestimenti.

Dove si usano le lamiere coibentate

La lamiera coibentata solitamente è usata per la creazione di rivestimenti, rappresenta una sorta di cappotto utile ad isolare l’immobile termicamente ed acusticamente.

Sono molto sfruttate nelle coperture di tetti, per realizzare pareti interne ed esterne, nei pavimenti di edifici privati, commerciali ed industriali.

A seconda dei materiali selezionati per la realizzazione del rivestimento, si ottengono risultati diversi, pertanto per poter scegliere in modo corretto quali lamiere coibentate da utilizzare, si devono valutare delle variabili estremamente importanti: destinazione d’uso in primis.

Prezzo delle lamiere coibentate  

Le lamiere coibentate hanno prezzi variabili a seconda della tipologia del materiale con il quale sono realizzate. Nella determinazione del prezzo occorre considerare anche la disponibilità dei rivenditori e le eventuali offerte.

In linea di massima, una parete isolante con lamiere coibentate ha un prezzo variabile dai 15 euro fino ai 60 euro per metro quadro. La variazione di prezzo dipende dal materiale con cui sono prodotto e da quella che è la destinazione d’uso.

Related Posts

Leave A Comment