• martedì , 21 settembre 2021

Vetri oscurati e pellicole oscuranti: cosa sono e differenze

Molte persone decidono di ricorrere ai vetri oscurati o pellicole da applicare ai vetri delle proprie vetture, per diverse motivazioni.

In primo luogo, la protezione dai raggi del sole che potrebbero essere fastidiosi se si è soliti farevetri scuri viaggi lunghi con passeggeri a bordo, specialmente i bambini; per nascondere le merci trasportate, per questioni di privacy o semplicemente per fattori estetici.

Tipi di pellicole oscuranti

Esistono diverse tipologie di pellicole che possono essere utilizzate per ottenere l’oscuramento dei vetri della propria auto. Le più economiche, e di conseguenza le più diffuse, sono le pellicole tinte.

Tuttavia, essendo queste sprovviste di strato protettivo, si scoloriscono abbastanza rapidamente rispetto alle altre varianti. Le pellicole oscuranti metallizzate, invece, garantiscono una protezione solare maggiore, nonché prestazioni più elevate.

Questo perché la struttura è realizzata con una tecnologia più avanzata: nei diversi strati sono presenti metalli invisibili all’occhio nudo, che, però, filtrano i raggi infrarossi in modo più sicuro, proteggendo, di conseguenza, di più dal calore. Tali metalli, riescono a trattenere anche di più il pigmento scuro, pertanto resistono di più nel tempo.

C’è chi pensa che queste pellicole possano interferire con il segnale GPS, tuttavia non è così perché esse vengono applicate internamente, in modo che l’antenna rimanga esterna alla pellicola. Il terzo tipo di pellicole oscuranti sono quelle in nanoceramica.

Si differenziano dalle pellicole metallizzate perché le particelle nanometriche non sono realizzate utilizzando metalli bensì ceramiche. Questa tecnologia è la più recente, e viene costantemente migliorata, per garantire una maggiore protezione solare.

Vetri oscurati

È possibile oscurare i propri vetri senza utilizzare le pellicole, modificando i vetri posteriori ed il lunotto. In questo caso, si sostituiscono i cristalli chiari con vetri già scuri. Questa soluzione permette di ottenere un risultato più duraturo, ma sicuramente il prezzo è maggiore rispetto all’alternativa con le pellicole.

Infatti, sostituire il lunotto di una citycar con uno oscurato ha un costo che oscilla intorno ai 400 euro, e, pertanto, la spesa per tutti i vetri potrebbe raggiungere i 1000 euro. I prezzi possono essere anche superiori se si ha una vettura di un modello differente.

Inoltre, i centri di montaggio, applicano anche il costo della manodopera. Proprio per questo, occorre valutare se questa sia la soluzione ideale, specialmente se possiede una vettura di valore esiguo. Infatti, è preferibile utilizzare questo metodo per macchine sportive, come i suv.

Scegliere tra vetri oscurati e pellicole

Scegliere le pellicole rispetto ai vetri oscuranti è sicuramente la soluzione più facile e più conveniente, tuttavia è necessario prestare alcune accortezze affinché anche l’applicazione della pellicola possa dare un risultato soddisfacente, senza richiedere manutenzione frequente.

Per prima cosa, occorre rivolgersi ad un centro specializzato se non si ha molta dimestichezza con l’applicazione delle pellicole, al fine di non creare antiestetiche bolle. Dopo aver ricoperto i vetri con la pellicola, poi, bisogna ricordarsi di limitare l’esposizione al sole nelle ore più calde ed evitare di chiudere completamente i finestrini per permettere il passaggio dell’aria. Se si vuole, però, un lavoro più preciso, è preferibile optare per la sostituzione dei vetri.

Related Posts

Leave A Comment