• martedì , 27 luglio 2021

Vendere i veicoli incidentati: ecco perché conviene

Può capitare a tutti di trovarsi coinvolti in un sinistro stradale, che compromette irrimediabilmente l’estetica di una vettura. Capita spesso, però, che le componenti elettriche e meccaniche della stessa rimangano illese a seguito dell’incidente, e ciò rende il veicolo ancora utile per ricavarne un introito a seguito di una vendita, in modo da ammortizzare tutte le spese derivanti dal sinistro.

La soluzione più immediata, infatti, è rottamare l’auto presso uno sfasciacarrozze, ma non è sicuramente la più conveniente. Molte persone, infatti, cercano dei pezzi per aggiustare le proprieauto sinistrate macchine che sul mercato costano molto oppure non sono più disponibili, e, pertanto, potrebbero essere interessate ad acquistare dei veicoli incidentati. In questo modo infatti non solo è possibile risparmiare denaro ma anche, e soprattutto, tempo prezioso.

Vendere i pezzi di ricambio

La prima opzione è quella di vendere direttamente i pezzi di ricambio in buone condizioni ancora presenti nel veicolo. Ovviamente, in questo caso, bisogna avere delle basilari conoscenze meccaniche per non rompere le componenti ancora funzionanti. In caso contrario, è sempre consigliabile rivolgersi ad un esperto del settore, come ad esempio un meccanico, e valutare insieme cosa vendere e cosa rottamare. Dopo aver individuato cosa vendere, è necessario piazzarli sul mercato e gestire le trattative.

Per far ciò, esistono diverse possibilità: utilizzare siti web specializzati, social network, ed avvalersi, eventualmente, delle spedizioni, avendo cura di comprendere l’affidabilità dell’acquirente ed avvalendosi soltanto di mezzi di pagamento sicuri e verificati. Ovviamente non esiste una modalità di vendita giusta o sbagliata, è necessario valutare prima le proprie esigenze e solo dopo scegliere quale utilizzare.

Se si ha una certa fretta di monetizzare, è possibile anche adottare più strategia di vendita contemporaneamente ad esempio pubblicando l’annuncio sia sui social sia sui siti web specializzati nella vendita di beni.

Vendere l’auto intera

Se non si hanno le competenze per smontare e vendere separatamente i pezzi di ricambio, oppure non si ha il tempo materiale per farlo, è possibile anche vendere una vettura sinistrata così come si trova.

L’importante, in questo caso, è pubblicare annunci chiari e veritieri, in modo da illustrare con precisione lo stato in cui si trova il veicolo in questione. Il rischio infatti è quello di fuorviare i possibili clienti e di indurli a comprare un veicolo che non corrisponde all’annuncio. Onde evitare problemi di qualsiasi tipo quindi, è sempre consigliabile essere più trasparenti possibili.

Anche in questo caso, le modalità per pubblicare l’annuncio sono diverse: si può concludere la trattativa tramite il marketplace su Facebook, siti specializzati oppure rivolgersi direttamente ad un compro auto sinistrate che potrebbe essere interessato ad acquistare il veicolo incidentato per utilizzarne alcune parti. Sicuramente quest’ultima scelta è la più sicura e la più veloce, tuttavia guadagno che si può ricavare dalla compravendita è minore rispetto ad una vendita tra privati. Questo perché i professionisti cercano di lucrare al massimo la differenza tra il costo necessario per acquistare il veicolo e il prezzo di vendita dello stesso al pubblico, al netto delle spese necessarie per rimetterlo in circolazione.

Related Posts

Leave A Comment