• venerdì , 18 giugno 2021

I migliori concimi per agrumi

Tutto quello che devi sapere per quanto riguarda la concimazione degli agrumi ed i prodotti da utilizzare per far sì che essi raggiungano il giusto livello di sviluppo.

Il favoloso mondo degli agrumi

Gli agrumi sono delle particolari piante che riescono a regalare dei frutti agrodolci nelle zone del Mediterraneo.

Essi variano molto fra di loro, in quanto i più famosi sono il limone, il mandarino, il cedro econcime per agrumi l’arancio.

A differenza della maggior parte dei vegetali però, queste piante non sviluppano le proprie potenzialità nella maniera più tradizionale, ma devono subire un grande processo di concimazione poiché necessitano di elementi nutritivi che non variano solo in base alle caratteristiche del terreno presso il quale sorgono, ma anche in base ai bisogni dovuti alle differenze fra le piante.

La concimazione degli agrumi è sicuramente una delle specialità della penisola italiana, in quanto sono davvero tante le regioni che offrono le caratteristiche ed il clima adatti alla produzione di questi frutti così belli da vedere e così saporiti da gustare.

Per far sì che il risultato finale sia degno di nota, è importante scoprire come gestire al meglio la coltivazione degli agrumi, e soprattutto quali concimi per agrumi utilizzare per far si che ogni pianta possa regalare le sue risorse rispettando le tempistiche stagionali e offrendo prodotti di alta qualità.

Ovviamente le zone presso le quali queste coltivazioni riescono ad avere più successo sono quelle del Sud Italia, come ad esempio la Campania e la Sicilia che, oltre a offrire un terreno molto fertile riescono a raggiungere degli standard qualitativi molto elevati, la cui notorietà è famosa in tutto il mondo.

Quali sono le caratteristiche del concime per agrumi?

Esiste un particolare tipo di concime che è stato creato proprio per garantire la crescita degli agrumi.

Gli agrumi offrono frutti diversi e quindi ogni scelta va fatta in base al tipo di pianta che si andrà a trattare, ma anche tenendo conto della superficie dedicata alla coltivazione e alla produzione che si vuole ottenere.

Anche le fasi hanno il loro valore, poiché per esempio durante la fase di impianto la concimazione avviene ancora prima che la pianta venga seminata all’interno del terreno o del vaso, in maniera tale che durante la seguente fase, ovvero quella della fruttificazione, siano stati raggiunti tutti i parametri utili a garantire la crescita della pianta di agrumi.

Nella fase dell’impianto, la sostanza più indicata è il concime organico, poiché utilizzando dello stallatico maturo si possono migliorare le potenzialità del terreno trattato, correggendo la presenza delle sostanze riportate nel terreno senza utilizzare dei prodotti chimici che potrebbero alterarne la composizione.

Durante la fase successiva, quella della fruttificazione, si può optare per un concime liquido poiché esso può essere diluito in acqua e quindi essere applicato sulle varie parti della pianta senza cadere nel sovradosaggio.

Un’altra scelta può essere fatta con il concime granulare, che però va posto esclusivamente ai piedi della pianta e deve contenere alte quantità di azoto, potassio e fosforo per bilanciare la composizione chimica del terreno.

Quando la pianta è adulta invece, bisogna optare per il concime azotato, che va applicato ogni 40 giorni nei mesi che vanno da marzo a settembre.

Nella fase finale, quella del raccolto, bisogna sfruttare la potenza di magnesio, zinco e ferro, che garantiranno la sopravvivenza della pianta anche durante i periodi più pungenti, come quelli invernali, poiché è proprio in questa stagione che la pianta degli agrumi riesce a concludere il proprio ciclo vitale.

Scegliere un concime biologico per la salute dei propri agrumi

In commercio esistono davvero tantissime possibilità per quanto riguarda la scelta del concime volto alla crescita e al mantenimento di una pianta di agrumi, ma qualora le circostanze lo permettessero, è sempre meglio orientare la propria scelta verso concimazioni organiche biologiche, che permetteranno di ottenere gli stessi effetti senza danneggiare l’ambiente circostante.

Anche per quanto riguarda il settore degli agrumi, infatti, è possibile scegliere il concime organico, che viene realizzato utilizzando le componenti del terreno, ovvero tutte quelle sostanze organiche che è possibile reperire nel suolo e che permettono di sfruttare il ciclo vitale della pianta riutilizzando quelle risorse che altrimenti andrebbero perse, ma che in realtà si rivelano fondamentali per il benessere della pianta e del suolo.

All’interno del concime organico è possibile trovare tutti quei nutrienti che sono pronti ad essere impiegati senza minare in alcun modo le funzionalità del terreno e senza rubare le risorse utili al ciclo vitale dello stesso.

Il suolo è ricco di azoto e fosforo ma anche di potassio e magnesio, ovvero minerali che rafforzano la struttura di una pianta e riescono a nutrirla fornendole il sostegno utile a far sì che essa possa germogliare e crescere nella maniera migliore.

Oltre a godere di una notevole fonte di risparmio, in quanto questo tipo di concime può essere realizzato anche in maniera completamente autonoma attraverso delle sedi di compostaggio, è molto facile notare un miglioramento per quanto riguarda le caratteristiche del terreno, poiché il suolo potrà godere di un ritrovato sistema di areazione.

Anche la ritenzione idrica migliorerà, facilitano le operazioni di lavorazione in ogni fase.

Se opterai per un concime biologico potrai sceglierne uno utile a ogni tipo di agrume, mentre qualora tu possedessi diversi tipi di coltivazione potrai optare per la scelta di un concime biologico improntato sulle caratteristiche della pianta da fiore, poiché in questo caso sono necessari potassio e azoto in maniera tale da bloccare i fenomeni di clorosi, che tendenzialmente si verificano di più qualora la coltivazione avvenga in vaso.

Per quanto riguarda altri agrumi invece ti consigliamo di richiedere il parere di un esperto, che saprà verso quali prodotti indirizzarti in modo che ogni pianta possa regalarti i suoi frutti nel massimo delle sue potenzialità.

Ad ogni modo se saprai gestire con cura ogni fase del processo della concimazione rispettando le dosi indicate sulle varie confezioni e rispettando gli intervalli tra un’applicazione e l’altra, la tua pianta troverà giovamento da questi trattamenti e sarà in grado di fornirti frutti meravigliosi senza dover essere sottoposta ad interventi di altro tipo.

Related Posts

Leave A Comment