• martedì , 18 febbraio 2020

Come avviare un e-commerce di successo

Avete deciso di buttarvi in una nuova avventura nell’ambito del commercio elettronico? Ebbene, questo è l’articolo giusto per voi! Oggi, infatti, vedremo assieme come fare per avviare un e-commerce di successo.

Attenzione alla burocrazia

Stando alle ultime statistiche, il fatturato generato dal commercio elettronico è in continua crescita. Se siete un commerciante, quindi, non potete assolutamente farvi scappare questa tendenza, entrandoe-commerce successo anche voi nel mondo del web.

Vi ricordiamo che non basta aprire un sito per farsi conoscere dai vari utenti, ma bisogna seguire alcuni accorgimenti sia dal punto di vista pratico che burocratico.

Proprio in merito al tema della burocrazia, questa rappresenta ovviamente il primo passo da compiere. In tal senso vi consigliamo di rivolgervi ad un esperto del settore onde evitare possibili sanzioni. In caso di inadempimenti o inesattezze legali, infatti, potreste incorrere in multe con cifre che oscillano dai 258,23€ ai 2.065,83€.

Per avviare il vostro e-commerce dovete innanzitutto provvedere all’apertura della Partita Iva.

Se già ce l’avete in quanto titolare di un negozio o di un’azienda, dovrete solo comunicare all’Agenzia delle Entrate l’apertura dell’e-shop. Procedete dunque con l’iscrizione alla Camera di Commercio e al SUAP del vostro Comune.

In questo modo il vostro e-commerce potrà essere riconosciuto come una vera e propria impresa. Aprite la pratica SCIA Commercio online e, se avete già una società, modificate il codice Ateco.

Aprire un e-commerce di successo

Prima di aprire un sito di e-commerce, vi consigliamo di fare una dettagliata indagine di mercato. Questo è un passaggio fondamentale prima di lanciare un nuovo business, in quanto permette di scoprire chi saranno i vostri clienti, cosa desiderano e cosa proporre.

La prima cosa da fare quando ci si affaccia al mondo dell’e-commerce, poi, è quello di studiare i siti concorrenti: chi sono, quali prodotti offrono, i prezzi, modalità di vendita e come differenziarvi.

A questo punto iniziate a fare le opportune ricerche sul web, tramite parole chiave che rimandano al business di vostro interesse.

Affinché i clienti possano acquistare da voi, infatti, devono innanzitutto trovarvi e in questo ambito giocano un ruolo importante proprio le key words.

Scoprite cosa cercano i vostri clienti, cosa vogliono e se avete già un negozio fisico fate dei sondaggi.

Raccogliete gli indirizzi e-mail dei vostri clienti, dopo aver chiesto opportuna liberatoria, e leggete con attenzione le loro risposte.

Una volta conclusa l’indagine di mercato, strutturate un business plan e solo a questo punto iniziate con la realizzazione effettiva del vostro e-commerce.

Operativamente per aprire un sito di commercio elettronico avrete bisogno di acquistare un dominio, in modo tale da farvi conoscere dai clienti.

Ma anche affittare un Hosting server o Spazio hosting ed individuare una piattafoma e-commerce grazie alla quale procedere alla realizzazione del vostro progetto.

A tal fine vi consigliamo di fare il download Prestashop, un software open source che permette di gestire con un unico programma il vostro commercio online, sia dal punto di vista grafico che tecnico.

Rendete il vostro e-commerce sicuro, aggiungendo certificati di sicurezza, SSL, in modo tale da poter rassicurare i vostri clienti di fare un acquisto sicuro. Per finire, ricordati il GDPR, la Privacy e i Cookies, rispettando le normative vigenti.

Related Posts