• giovedì , 5 dicembre 2019

Aeroporto Malpensa: le origini di uno degli aeroporti più trafficati d’Italia

Tutti quanti conosciamo Malpensa e la possibilità di poter raggiungere vari posti in ogni angolo del mondo, partendo proprio da questo aeroporto. Ma vi siete mai chiesti qual è la storia di questa struttura che ogni giorno consente a tantissime persone di raggiungere la meta desiderata in modo facile e veloce?

Ebbene, questo è l’articolo giusto per voi! Oggi, infatti, vedremo assieme le origini di uno degli aeroporti più trafficati d’Italia.

La storia dell’aeroporto di Malpensa

La storia dell’aeroporto di Malpensa, inteso come aeroporto, ha inizio più di cento anni fa con ilmilano malpensa aeroporto campo di volo realizzato da Agusta e Caproni nel 1909 per consentire lo sviluppo di dei propri prototipi. La situazione, tuttavia, cambia in modo radicale dopo la Seconda Guerra Mondiale, quando industriali e politici della zona presero la decisione di dar vita ad uno snodo aereo per spingere le attività industriali dell’alto milanese.

Nel novembre del 1948, quindi, nacque l’aeroporto “Città di Busto Arsizio”.

Il primo collegamento transoceanico con New York, risale al 1952, mentre l’ingresso nella proprietà della Provincia di Milano accanto al Comune con conseguente creazione della SEA risale al 1955.

Nel 1960, per via dei lavori di rimodernamento di Linate, a Malpensa vengono affidate sole rotte intercontinentali e questo prosegue per oltre trent’anni. Verso la metà degli anni ‘80, però, ecco nascere il progetto per la realizzazione di un nuovo terminal nasce l’ambizioso progetto di creazione di un nuovo terminal sotto il nome di Malpensa 2000, l’attuale Terminal 1, che vede protagonisti di una diatriba infinita politici, governi, compagnie aeree e lobby varie.

Al giorno d’oggi, Milano Malpensa, è il secondo aeroporto italiano per traffico passeggeri dopo l’Aeroporto di Roma-Fiumicino e vi trovano la base diverse compagnie aeree, come Air Italy, Alitalia, EasyJet, Blue Panorama Airlines, Ryanair, Ernest Airlines.

Gestito dalla Società Esercizi Aeroportuali, SEA, nel 2018 sono transitati da Malpensa circa 24,7 milioni di passeggeri, confermandolo come il secondo aeroporto d’Italia per traffico passeggeri. Ubicato nel comune di Ferno, in provincia di Varese, dispone di 2 Terminal, Il Terminal 1 per i voli di linea, charter e low cost, con l’eccezione della compagnia EasyJet che invece utilizza in modo esclusivo il Terminal 2.

Cosa vedere vicino a Milano Malpensa

Se avete deciso di partire da o verso questo aeroporto, vi interesserà sapere che è possibile usufruire di un servizio Shuttle Malpensa, che vi consenta di spostarvi in modo facile e veloce, con la massima tranquillità.

Grazie allo Shuttle Malpensa, infatti, Luxury Bus vi verrà a prendere e portare all’aeroporto scelto, in base alle proprie esigenze. Questa, pertanto, si presenta come la soluzione ideale per chi desidera raggiungere una località, senza doversi preoccupare di come raggiungere o lasciare un aeroporto.

In particolare, se vi trovate a Milano Malpensa, non potete non approfittarne per visitare alcune delle principali attrazioni presenti nei dintorni dell’aeroporto. Tra queste, il parco dei divertimenti e museo del volo di Volandia, situato presso le ex officine aeronautiche Caproni, a pochi chilometri dall’aeroporto di Milano Malpensa.

A meno di 20 km dall’aeroporto di Malpensa, inoltre, si trova il Lago Maggiore che è senz’ombra di dubbio una tappa irrinunciabile per chi si trova nei paraggi.

Per finire, se avete abbastanza tempo a disposizione, vi interesserà sapere che a soli 45 minuti da Malpensa si trova il lago di Como, un’altra tappa da non perdere per chi desidera ammirare un panorama davvero unico nel suo genere.

Related Posts