• sabato , 18 maggio 2024

Guida ai costi del noleggio a lungo termine: cosa bisogna sapere prima di noleggiare

Quando si parla di formule alternative all’acquisto dei mezzi di trasporto non è possibile non citare il noleggio a lungo termine. In poche parole, si tratta di un particolare contratto stipulato tra un automobilista, il quale non ha nessuna intenzione di acquistare il veicolo, ed una compagnia di noleggio.

Quest’ultima concede al cliente una vettura per un lasso di tempo prestabilito a fronte del pagamento di un canone mensile.  Il prezzo è influenzato da molteplici fattori,costo noleggio che dipendono sia dalle politiche delle compagnie di noleggio che dalle preferenze dell’automobilista.

La durata del contratto

La durata del contratto è uno dei fattori principali che influenza significativamente il costo del noleggio di veicoli. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, più lunga è la durata del contratto, minore è il costo giornaliero.

Ciò è dovuto diverse ragioni. In primo luogo, le aziende che offrono servizi di noleggio sono disposte a offrire sconti a lungo termine per garantirsi un flusso di entrate costante e prevedibile.

Un cliente che si impegna per un periodo più lungo rappresenta una fonte stabile di reddito, quindi l’azienda è disposta a premiare questa fedeltà. Viceversa, il noleggio a breve termine non offre nessuna garanzia di stabilità il che induce le compagnie a praticare prezzi giornalieri più elevati.  Inoltre, i costi operativi dell’azienda sono ammortizzati su un periodo più lungo, il che riduce il costo giornaliero per l’automobilista.

Ad esempio, le spese di manutenzione, assicurazione ecc. vengono suddivise su un periodo più esteso. Infine, i contratti a lungo termine possono anche comportare meno spese accessorie, come i costi di prelievo e consegna della vettura, poiché il cliente è meno propenso a richiedere frequenti cambi o restituzioni.

Il tipo di vettura scelto

Il canone mensile di noleggio dipende anche dal tipo di vettura scelto. Ovviamente, una city car avrà un canone notevolmente inferiore rispetto a quello per il noleggio auto di lusso oppure di un SUV di grandi dimensioni. Questa disparità è principalmente dovuta al prezzo di mercato dei  differenti veicoli. Oltre al tipo di veicolo, bisogna considerare anche gli optional e le caratteristiche aggiuntive.

Un’auto completamente accessoriata, con funzionalità extra come un sistema di navigazione avanzato, interni di alta qualità, un pacchetto di sicurezza ecc., comporterà un canone di noleggio più alto rispetto a un modello base.

Gli optional, infatti, possono aumentare il comfort alla guida, ma anche il costo complessivo del noleggio. Infine, è bene ricordare che alcuni colori particolari della carrozzeria o finiture speciali possono comportare costi aggiuntivi nella produzione del veicolo, e quindi incidere sul canone.

Il chilometraggio

Il contratto di noleggio a lungo termine include un determinato chilometraggio, cioè un limite di chilometri che è possibile percorrere senza dover pagare un costo aggiuntivo. Questo limite è un elemento fondamentale nel determinare il canone mensile del noleggio. In generale, maggiore è il numero di km inclusi, più elevato sarà il canone mensile. Il motivo è abbastanza semplice: un chilometraggio più elevato comporta un maggiore deterioramento del veicolo ed un aumento delle spese di manutenzione.

Pertanto, per coprire questi costi aggiuntivi e garantire un guadagno per l’azienda di noleggio, il canone mensile viene adeguato in base al numero di chilometri previsti. Al momento della stipula del contratto, è fondamentale considerare attentamente le necessità di mobilità e le abitudini di guida.

Infatti, se si percorrono diversi km all’anno, è meglio stipulare contratti con chilometraggio illimitato, al fine di non dover pagare un sovrapprezzo al momento della riconsegna della vettura per i km in esubero.

Il conducente

In genere, le compagnie di noleggio stabiliscono che solo il titolare  del contratto può guidare il veicolo noleggiato senza costi aggiuntivi. Per aggiungere un altro conducente, invece, è necessario pagare un sovrapprezzo.

Questa politica è fondata sulla gestione del rischio da parte delle compagnie di noleggio: i guidatori supplementari comportano un aumento del rischio di incidenti stradali o danni alla vettura, quindi le compagnie di noleggio possono richiedere un pagamento extra per coprire questo rischio.

È importante sapere che questo costo non può essere aggirato: se si permette a terzi di guidare  il veicolo senza esplicita indicazione nel contratto, in caso di sinistri stradali i danni non sono coperti dalla polizza. Inoltre, alcune compagnie di noleggio possono  applicare sovrapprezzi anche per conducenti giovani, di solito sotto i 21 anni (o talvolta sotto i 25), e per conducenti anziani, in genere con un’età maggiore di 75-80 anni. Questo è ancora una volta dovuto al rischio statistico associato a tali gruppi di età.

I servizi extra

I contratti di noleggio a lungo termine includono una serie di servizi standard che costituiscono un pacchetto “base” e sono obbligatori. Tra questi servizi rientrano la copertura assicurativa, la manutenzione e l’assistenza stradale su tutto il territorio.  Tuttavia, è possibile includere dei servizi aggiuntivi personalizzati in base alle esigenze, che fanno aumentare la rata da corrispondere mensilmente, ma che possono rivelarsi particolarmente utili.

Ad esempio, si può scegliere il cambio degli pneumatici quando cambiano le stagioni; una carta carburante per il rifornimento alle stazioni di servizio convenzionate; un veicolo sostitutivo in caso di guasti o interventi di manutenzione dell’auto noleggiata; assistenza legale per i sinistri stradali; ecc.

La scelta di tali “extra” dovrebbe basarsi sulle esigenze individuali e sul budget del cliente, bilanciando i vantaggi offerti da tali servizi con i costi aggiuntivi associati.

Altri fattori che influiscono sul costo di noleggio

Nel noleggio a lungo termine, due importanti variabili che influenzano il costo del contratto sono l’anticipo e la scelta tra un veicolo nuovo o usato. L’anticipo, se pagato, riduce le rate mensili, poiché rappresenta un pagamento iniziale che abbassa l’importo complessivo del finanziamento.

Una somma più consistente versata come anticipo comporta rate mensili più basse, mentre un anticipo minore o assente comporta rate mensili più elevate. La scelta tra un’auto nuova e una usata è un altro fattore significativo.

In genere, i veicoli usati hanno canoni mensili inferiori rispetto a quelli nuovi, poiché l’auto usata ha un valore di deprezzamento inferiore. Di conseguenza, noleggiare un’auto usata può essere un’opzione conveniente per coloro che cercano di ridurre i costi del canone.

Related Posts

Leave A Comment