• venerdì , 31 marzo 2017

Le valutazioni da fare prima di scegliere una residenza per anziani

La terza età è una fase della vita molto delicata, le persone hanno bisogno di particolare accoglienza e assistenza e spesso le case di riposo sono il luogo prescelto dai famigliari per far si che il proprio caro non si senta solo e abbia costantemente tutto quello di cui necessita.

Per cui è importante sapere riconoscere le strutture più adeguate in cui gli anziani possono trascorrere il loro tempo sentendosi a casa e ricevendo l’accoglienza che meritano.

Per cui se state cercando una residenza per anziani a Roma, dovete farvi delle domande e osservazioni per scegliere quella giusta che soddisfa le esigenze vostre e del vostro caro.

La prima cosa da verificare è la carta servizi, un documento obbligatorio che elenca tutte le finalità, gli scopi e gli obiettivi, la missione che vogliono raggiungere e le modalità in cui viene effettuato il servizio di assistenza.

Il contenuto di questo documento deve essere rispettato completamente e trovare, quindi, riscontro tra parente e ospiti, è proprio dalla carta servizi che una struttura fa conoscere il proprio approccio a seconda del tipo di assistito.

La casa di riposo che garantire assistenza continuativa in tutte le forme, quindi, cure quotidiane così come quelle palliative devono avere costanza e non devono mai essere interrotte, inoltre, devono essere rispettati i principi di uguaglianza, equità e rispetto del diritto di invecchiare con dignità.

Ogni residenza per anziani ha un proprio stile che ci aiuta a valutare l’impegno che viene rivolto verso il benessere degli anziani, l’atmosfera deve essere rilassante, serene, stimolante e le relazioni umane devono trasmettere empatia, cordialità e disponibilità.

Verificare se gli spazi sono accoglienti, se vengono offerti tutti i comfort alla persona, se ci sono spazi privati e come sono le aree comuni, ovvero, il soggiorno, la sala da pranzo e tv, la palestra e il luogo dove pregare. Non deve assolutamente mancare un’area verde dove fare passeggiate all’aperto e attività di terapia occupazionale.

Molto importante è anche il posto dove è posizionata, che sia in città o in periferia, la cosa fondamentale è che sia facile da raggiungere per i parenti.

Gli operatori che ci lavorano trasmettono fiducia? Infermieri, operatori socio-sanitari, medici, educatori, fisioterapisti, psicologici e così via devono trasmettere professionalità e gentilezza.

Infine, fare attenzione alla pulizia all’interno degli ambienti, al tipo di attività quotidiana e come si svolge la vita nella struttura; mentre, in ultimo, accertarsi dei costi e fare una scelta consapevole senza rischiare di avere difficoltà future e verificare che il contratto proposto dalla residenza per anziani sia ben chiaro e tuteli l’ospite e la sua famiglia.