• lunedì , 19 novembre 2018

Dritte per scegliere la cuccia giusta per il vostro cane

cuccia per il caneIl cane è in grado di vivere all’aperto per tutto il tempo o per una buona parte della giornata, in questi casi la cuccia è un accessorio fondamentale, perché gli permetterà di ripararsi dal caldo in estate e dal freddo in inverno, ma offre anche un luogo sicuro, protetto e famigliare in cui rinchiudersi in caso di situazione di stress o di paura, come quando si presentano rumori molesti o improvvisi, basti pensare ai fuochi d’artificio.

Prima di scegliere una delle tante cucce per cani presenti in vendita nei negozi di animali, bisogna fare una serie di valutazioni che comprendono le dimensioni dell’animale, il materiale di costruzione, la grandezza della porta di accesso, la facilità di pulizia e la forma del tetto.

La grandezza della cuccia

Iniziamo dalle dimensioni della cuccia, in linea generale deve essere grande a sufficienza per permettergli di sdraiarsi del tutto e di girarsi al suo interno senza particolari difficoltà, se non si è sicuri del proprio occhio, allora è meglio misurare il cane in modo da scegliere la cuccia adatta alla sua grandezza.

La misurazione che risulta più attendibile è quella di sommare l’altezza del cane e la lunghezza, una cuccia di grandezza adatta è quella che in lunghezza e larghezza è maggiore rispetto al risultato ottenuto.

L’altezza della cuccia deve essere almeno pari all’altezza del cane o superiore, mentre la porta di accesso può essere bassa, anche se sarebbe consigliabile accertarsi che sia pari a quella del cane per risultargli più comoda.

I materiali della cuccia

Il materiale con cui è costruita la cuccia è il secondo aspetto da valutare, in commercio si trovano quelle in legno e quelle in plastica, alcuni preferiscono le prime essendo un materiale naturale, infatti, permette di isolare maggiormente il calore più della plastica ed è adatto soprattutto a quei cani che vivono all’esterno in inverno o zone climatiche fredde. Bisogna ricordarsi che le cucce in legno necessitano maggiormente di manutenzione.

Le cucce in plastica sono più durature e facili da pulire, si possono usare anche disinfettanti chimici che non vengono assorbiti, ma è un materiale meno isolante e più freddo in inverno.

Qualunque sia il tipo di cuccia scelto, è sempre importante inserire al proprio interno qualcosa di morbido come un cuscino, delle coperte o un tappeto, in modo che l’animale ci si possa sdraiare comodamente.

La porta  e il tetto della cuccia

La porta deve essere in grado di favorire il passaggio del cane, che dovrà uscire ed entrare agilmente, inoltre, deve assicurare una buona aerazione per evitare che l’umidità ristagni, favorendo la comparsa di muffe e funghi.

Il tetto non è solo un dettaglio ma un aspetto importante, per cui, bisogna fare una giusta valutazione anche di questa parte della cuccia, alcune hanno il tetto piatto e trattengono l’acqua rendendo la cuccia umida o fredda.

Per cui, le cucce con il tetto spiovente sono sicuramente quelle migliori, non solo permettono di avere centimetri in più in altezza ma lasciano scorrere l’acqua, evitando che l’interno diventi freddo e il cane ne soffra.

Related Posts