• lunedì , 16 luglio 2018

Cosa scegliere tra sito web dinamico e app?

sito e appApplicazione web o sito responsive? A meno che non si possono usare entrambe le cose e avviare una strategia di marketing mirata ma molto costosa, la soluzione è quella di scegliere tra le due possibilità.

Per fare una scelta adeguata bisogna ragionare su quali sono gli obiettivi reali e conoscere abbastanza i due strumenti , per questo motivo abbiamo deciso di spiegarvi le caratteristiche di ognuno.

L’aspetto comune tra app e siti web dinamici responsive è che entrambi sono accessibili da dispositivi mobili come smartphone e tablet, ma quali sono le differenze sostanziali?

Sito web responsive

Il vantaggio principale di un sito web responsive è che la sua struttura si adegua perfettamente a qualsiasi schermo, offrendo una visualizzazione eccellente in qualsiasi risoluzione.

Con il responsive ci si avvale di un unico software che va bene per tutto, che si adatta in ogni sua parte al dispositivo dal quale lo si sa visualizzando.

È un’ottima scelta per chi sta pensando di fare un nuovo sito o chi vuole fare un restyling al suo vecchio portale, con questa tecnologia l’esperienza di navigazione è ottimizzata ed è di ottima qualità, porta numerosi vantaggi anche sotto il profilo del bounced rate del sito e la frequenza di rimbalzo, inoltre, è più facile e veloce da aggiornare.

Applicazione mobile

Sappiamo che le applicazioni mobili sono disponibili negli Store e vengono installate sul dispositivo, il vantaggio principale di scegliere questo strumento è la velocità dell’interfaccia dell’app, oltre al fatto che possono essere messi a disposizione i dati anche in modalità offline.

Il maggiore aspetto negativo è quello relativo ai costi di realizzazione, sviluppare un’app ad hoc comporta un lavoro più lungo, soprattutto se deve essere sviluppata per Android e iOS.

Cosa scegliere?

Stando ad alcuni dati, gli accessi da sito responsive ed App sono 73% contro 72%, inoltre, uno studio di qualche anno fa, evidenzia come il processo di acquisto viene preferito per il 68% dai siti e per il 33% dalle applicazioni.

Non sapete cosa fare? La scelta deve vertere su alcuni punti come il target e gli obiettivi da raggiungere, un progetto e-commerce potrebbe essere adeguato per ‘applicazione mobile come ulteriore rafforzamento della strategia promozionale.

Un utente che apre un app aziendale sembra essere molto più fedele di chi invece visita il sito web, questo dato è stato raccolto da Appsbuilder, alla base ci sarebbe un confronto del tempo medio di permanenza che su app da tablet è di 24 minuti, su smarpthone 13 minuti, mentre le visite dal sito web hanno un tempo massimo di 5 minuti.

Un dato molto indicativo che dovrebbe far propendere alla scelta di un’applicazione ma bisogna tenere in considerazione altri aspetti come il costo elevato per lo sviluppo e anche ciò che riguarda la frequenza di aggiornamento.

Mentre su un sito web è possibile pubblicare i contenuti quando lo si desidera, per l’applicazione bisogna aspettare i tempi di sviluppo e approvazione degli Store.

È importante valutare bene il tipo di utilizzo che se ne deve fare, il target di utenti a cui rivolgersi e gli obiettivi da raggiungere, solo così si potrà fare la scelta migliore.

Related Posts