• lunedì , 18 novembre 2019

Cosa sono le faccette dentali?

Le faccette dentali si presentano come delle lamine sottili che vengono collocate sulla parte esterna dei denti ed in particolar modo su quelli anteriori. Utilizzati per restaurare le parti danneggiate, consentono di ottenere un aspetto uniforme e nascondere i difetti della propria dentatura.

Faccette dentali: quando usarle oppure evitarle

Come già detto, le faccette dentali vengono usate in particolar modo per il lato anteriore della propria dentatura. faccette dentaliGrazie a questo trattamento è possibile coprire un eventuale colore eccessivamente scuro dei denti, ma anche macchie, piccoli difetti o fratture. Il risultato finale sarà una dentatura dall’aspetto uniforme ed armonioso.

A tal proposito è bene sapere che le faccette dentali sono particolarmente indicate in presenza di alterazioni del colore, della forma o della posizione. Allo stesso tempo vi sono alcune situazioni in cui è meglio evitare le faccette dentali. Tra queste, ad esempio, eventuali alterazioni che comportano la perdita di più della metà del dente, malocclusioni dentarie, scarsa igiene orale e mobilità dentale.

Esistono vari tipi di faccette dentali, ognuno delle quali è in grado di rispondere ad ogni tipo di esigenza. In particolare è possibile distinguerle in base alla tecnica nella quale si collocano in dirette ed indirette.

Le prime sono quelle che dopo aver realizzato la preparazione del dente vanno a collocarsi in modo diretto senza dover svolgere una fase intermedia di laboratorio. Le faccette dentali indirette, invece, vengono misurate e in seguito mandate in laboratorio in modo tale da poter realizzare delle faccette dentali di porcellana o di composito su misura.

Materiali faccette dentali e come vengono applicate

Le faccette dentali si presentano come la soluzione giusta per chi desidera porre rimedio ai difetti estetici della propria dentatura. Per quanto riguarda i materiali utilizzati è possibile optare per faccette in composito o acrilico, oppure porcellana.

Se volete optare per questo trattamento, quindi, vi consigliamo di rivolgervi al vostro dentista di fiducia che sarà in grado di fornire i consigli più adatti alla vostra situazione. Una volta avuta conferma della possibilità di optare per tale trattamento, verrà realizzato uno studio del viso hoc e prese le apposite misure per realizzare delle faccette adatte alle caratteristiche del paziente.

In particolare, il primo passo da seguire consiste nel realizzare dei modelli in gesso su cui simulare la realizzazione delle faccette in modo tale da poter capire quale sarà il risultato finale del trattamento. Grazie a questa simulazione, infatti, è possibile vedere in anteprima come risulteranno i denti e modificarli in base alle proprie esigenze. A questo punto si prosegue con la preparazione, riducendo la superficie del dente affinché si crei lo spazio per la faccetta. Si tratta di una procedura indolore che viene realizzata in ambulatorio da parte dell’odontoiatra.

In attesa delle faccette dentali definitive vengono applicate delle facce provvisorie. Per finire, quindi, si passa alla cementazione di quelle definitive.

Una volta collocate non bisogna ovviamente staccarle e si ricorda di prestare la dovuta attenzione onde evitare che si rompano. Al fine di evitare possibili problemi, infatti, vi suggeriamo di mantenere sempre una corretta igiene orale ed evitare l’assunzione di cibi particolarmente. In alcuni casi, inoltre, il dentista può consigliare l’utilizzo di una protezione notturna in modo tale da evitare di stringere i denti durante il sonno e quindi finire per rompere le faccette.

Segnaliamo che se desiderate accedere a cure dentali risparmiando, potete farlo contattando Viaggi del dente alla pagina Facebook:  https://www.facebook.com/viaggideldente/, azienda leader nel settore del turismo dentale, che propone viaggi in Ucraina e Albania per accedere a studi odontoiatrici professionali a costi contenuti.

Related Posts