• venerdì , 18 ottobre 2019

Come evitare le truffe con le finte Escort?

Sul web si trovano tantissimi annunci pubblicitari di ragazze single e accompagnatrici per cui è facile imbattersi in truffe che riguardano il mondo degli incontri online e delle Escort.

Molti clienti si sono imbattuti in fregature con le Escort, uomini che hanno aspettato invano all’appuntamento, truffe escortpersone che hanno pagato in anticipo un’agenzia Escort senza avere più risposta, donne che non erano quelle dei profili visionati online.

Per evitare queste truffe e tutelarsi è importante saper riconoscere i finti annunci tramite alcuni campanelli d’allarme a cui bisogna prestare moltissima attenzione.

Quindi, se stai pensando di contattare un Escort Bari o in qualunque altra parte d’Italia, ti consigliamo di prestare molta attenzione alle dritte che stiamo per dirti, al fine di evitare truffe.

1) Evita il pagamento con la Postepay

È sicuramente una delle truffe più frequenti online e anche nel mondo delle Escort Online, quello del pagamento anticipato su Paypal o Postepay o altre prepagate. Solitamente, alcune finte Escort adescano qualcuno tramite il loro annuncio online e chiedono di effettuare un pagamento anticipato o attraverso una ricarica sulla Postepay.

Per evitare questo tipo di truffa non devi pagare mai una Escort con una ricarica online, il pagamento va fatto in anticipo in contati durante l’incontro. Per cui se qualcuno ti chiede il pagamento in questa forma, quasi sicuramente ti ritrovi davanti a un tentativo di truffa.

2) Finte Escort su FB

Fa attenzione anche alle finte Escort che ti chiedono l’amicizia su Facebook, in questo caso la truffa è molto grave perché c’è anche il rischio di venir ricattato, in che modo? Prima ti assicurano del sesso facile e ti chiedono delle foto o una sessione live su Skype e poi, una volta che hanno ottenuto il consenso, si appropriano del materiale e chiedono soldi in cambio del silenzio.

Nel caso in cui ti rifiuti di pagare, iniziano a diffondere tutto, video e foto che ti ritraggono in una situazione compromettente, per evitare questo tipo di truffa, il consiglio è quello di non usare FB e altri social per interagire con le Escort, soprattutto se i profili appaiono molto sospetti.

3) Agenzie di Escort che chiedono soldi anticipati per prenotare

Altra truffa a cui prestare attenzione è quella messa in atto da agenzie di Escort che non esistono davvero, ma che hanno un sito creato ad hoc per diffondere l’imbroglio e far credere che tramite loro è possibile mettersi in contatto con le accompagnatrici.

Si spacciano per delle agenzie di Escort attive a tutti gli effetti e pubblicano annunci sui portali per attirare l’attenzione degli uomini, ma in realtà si tratta di profili fake di Escort.

Solitamente raggirano i clienti chiedendo dei soldi per la prenotazione anticipata del servizio o per i diritti dell’agenzia, dopo aver scelto una ragazza, viene inviata una e-mail che chiede i soldi, dopo che la tariffa è stata versata, l’agenzia sparisce nel nulla e non si otterrà più nessuna risposta.

Related Posts