• lunedì , 19 novembre 2018

Come accogliere un nuovo gattino in casa

gattiQuando si decide di portare un gattino a casa si ha la certezza di portare tante risate e gioia  tra le quattro mura domestiche, ma ci sono delle regole da rispettare per fare in modo che l’introduzione del felino e la convivenza con i membri della famiglia sia quanto più possibile semplice e armonica.

Portare dentro casa un gatto è un’esperienza divertente ed emozionante, il piccolo animaletto peloso è un amico curioso, tenero e tanto carino, avrà bisogno di tante attenzioni, soprattutto all’inizio, per aiutarlo ad ambientarsi nella nuova casa.

Il momento migliore per portare a casa un gattino è quando si hanno dei giorni con molto tempo libero in modo da potergli dedicare tutte le attenzioni che gli servono per ambientarsi, il trasporto deve avvenire con dei trasportini o gabbie per gatti, soprattutto se si utilizzano automobili.

La separazione dalla mamma può essere un vero trauma per il gattino, per cui bisognerà fare tutto il possibile per farlo sentire a proprio agio, soprattutto durante il tragitto fino a casa, il trasportino deve essere nuovo, non avere odori di altri gatti.

Nel caso in cui il gattino non è l’unico gatto di casa, dovrà essere aiutato affinché trovi lo spazio necessario per ambientarsi, inoltre, ci si deve accertarsi che gli altri gatti di casa stiano bene e non abbiano malattie contagiose e viceversa.

Il gattino dovrà fare vari controlli soprattutto per i parassiti, dovrà essere vaccinato per evitare di mischiare malattie ad altri gatti, sotto questo aspetto è bene informarsi con il proprio veterinario di tutto ciò che c’è da fare.

Il nuovo arrivato dovrà avere uno spazio sicuro e dovrà essere aiutato a fare amicizia con gli altri animali di casa, assicurandosi che si comporti bene; nei primi giorni è meglio mettere il gattino in una stanza a parte, in modo che abbia il tempo di ambientarsi e mettersi a suo agio nella casa.

Mettere la lettiera in un lato della stanza e le ciotole per il cibo e l’acqua dalla parte opposta, assicurargli uno spazio con un copertina o una scatola piena di asciugamani morbidi per farlo sentire al sicuro, nel caso lo si voglia tenere sul letto, bisogna coprirlo con una trapuntina.

Nel momento in cui il gattino mette piede in casa, non bisogna forzarlo ad uscire dalla lettiera, dovrà farlo da solo, prenderà il suo tempo e quando sarà pronto uscirà e inizierà a prendere confidenza con l’ambiente, inizialmente potrebbe essere impaurito e rimanere immobile per un po’, finché non si lascerà andare e andrà in esplorazione degli spazi.

Quando il gattino si sarà ambientato, sarà il momento di stabilire una routine quotidiana che comprenda il mangiare, il bere, l’uso della lettiera, il momento del gioco e delle coccole, assicurarsi che abbia i suoi spazi per mangiare indisturbato e lasciargli tutti gli oggetti familiari e le sue cose per dormire e mangiare in posti a lui comodi da raggiungere.

Un gattino è un’ondata d’amore, dopo pochi giorni di convivenza non si potrà più fare a meno della sua presenza in casa.

Related Posts