• lunedì , 27 maggio 2019

Il galateo dei gioielli, come regalare quello giusto e quali evitare

Ci sono regole di buon galateo un po’ per tutte le cose, per il comportamento, per l’abbigliamento, per le espressioni e perfino per l’abbinamento dei gioielli ed è su questo ultimo aspetto che ci focalizzeremo in questo articolo.

Parliamo di bon ton dei gioielli, il galateo moderno è molto meno rigido rispetto al passato, la moda attuale ci permette di osare in forme e colori, ma ci sono delle regole che bisogna conoscere per evitare errori gravi, soprattutto se si frequentano dei luoghi formali o nel caso in cui si debba rispettare il dress code al lavoro.

galateo gioielli

Meglio pochi gioielli ma ben scelti

È importante non esagerare con il numero di accessori, l’ostentazione è di cattivo gusto, il consiglio è quello di indossare massimo 3 gioielli insieme, che potrebbe essere una parure di gioielli composta da collana, orecchini e anello.

Bisogna essere sobri, indossare troppi gioielli insieme è di cattivo gusto, si rischia di ottenere l’effetto kitsch, che non è consigliato in un luogo formale; anche gli anelli, se ti piacciono ricorda di non indossarne più di tre, secondo il bon ton, indossarne 4 fa un brutto effetto e si rischia di essere inadeguati.

Scegliere i gioielli in base all’outfit

I gioielli, proprio come i vestiti, si dividono tra quelli del giorno e della sera, bisogna essere sicuri che gli abiti e gli accessori si abbinino tra di loro, bisogna scegliere i gioielli importanti per occasioni molto importanti ed essere compatibili tra di loro. Bisogna evitare, invece, di scegliere gioielli importanti per la vita di tutti i giorni.

Di giorno, meglio mantenere un look sobrio e allo stesso tempo, femminile, sono adatti piccoli orecchini a lobo, una collana con un ciondolo, tutto dello stesso stile.

Si consigliano i gioielli più semplici, con gemme chiare come l’ambra, mentre di sera si può indossare qualcosa di più vistoso, magari se si indossa un abito lungo elegante, si possono abbinare degli orecchini pendenti con le pietre scure, gli smeraldi o i diamanti.

Abbinare tutti i gioielli con attenzione

Il bon ton dei gioielli dice che non bisogna indossare insieme metalli e gemme differenti, mescolare gli accessori con le gemme diverse, come per esempio orecchini di perle e collana d’ambra, non da un buon risultato.

Evitare di mescolare oro e argento, anche se ci sono alcune varietà di gioielli bicolore o tricolore, la fede è quella che fa eccezione.

I gioielli a lavoro

Sul posto di lavoro bisogna evitare di indossare gioielli che attirino troppo l’attenzione, bisogna mostrare un aspetto professionale ed evitare quei gioielli che solitamente si indossano durante la vita di tutti i giorni.

Il galateo proibisce anche la bigiotteria dopo una certa età: le donne dopo i 20 anni dovrebbe scegliere gioielli in argento o altri metalli preziosi con gemme naturali. Da evitare acciaio, plastica o pietre finte, in ufficio i gioielli in argento sono quelli migliori.

Quando non indossare i gioielli

Il bon ton dei gioielli prevede che ci siano alcune occasioni durante le quali sarebbe meglio evitare di indossare i preziosi. Per esempio, ai funerali bisogna evitare i capi vistosi e i gioielli, perché non è un buon momento per ostentare quello che si ha.

Anche durante lo sport è meglio evitare di indossare i gioielli, oltre che per bon ton, anche per sicurezza, mentre si sta correndo o facendo palestra è un pericolo indossare la collana, oppure, giocando a pallavolo si potrebbero danneggiare gli anelli.

I gioielli per l’uomo

Per quanto riguarda l’uomo, secondo il bon ton dei gioielli, dovrebbe indossare il minimo indispensabile, ovvero, un semplice orologio e la fede nuziale, oppure, eventualmente i gemelli.

Collane e bracciali, magari gioielli made in Italy, sono ammessi ma non devono essere troppo appariscenti e vanno bene soprattutto per i look in stile casual.

I gioielli da non regalare

Stando al bon ton dei gioielli, ce ne sono alcuni che non sono consigliati come idee regalo, perché possono trasmettere dei massaggi o un augurio del tutto sbagliato rispetto alle intenzioni.

Cosa non regalare? Uno dei regali da evitare è la spilla, perché poiché è capace di pungere, può rappresentare dolore; altro regalo che porta male sono le perle.

Infatti, il bon ton invita ad evitare di regalare le perle a qualcuno, che sono considerate in antichità le lacrime di divinità o angeli, per cui vengono da sempre viste come simbolo e presagio di tristezza.

Avrete sicuramente sentito più volte, anche dai gioiellieri, dire di non regalare le perle, soprattutto se a donarle è un uomo a una ragazza nubile, in teoria, si possono regalare alla propria moglie ma le credenze, portano a pareri contrastanti, nel dubbio meglio evitare di fare questi regali e optare per altre soluzioni.

Conclusioni

Come nella vita, anche nella pratica di regalare gioielli bisogna seguire delle linee guida, una sorta di galateo o etichetta per non far scelte sbagliate ed evitare di imbattersi in figuracce.

Da diversi anni l’umanità segue delle regole di stile che stabiliscono le basi della buona educazione, se state pensando di regalare un gioiello, i consigli che vi abbiamo dato in questo articolo vi aiuteranno a fare le scelte giuste e ad evitare errori banali.

È opportuno scegliere sempre il prezioso che meglio si addice all’ambiente o alla situazione in cui ci si trova, evitare di esagerare indossando troppi gioielli, mai superare il fatidico numero 3.

Alcuni accessori possono essere indossati durante le ore del giorno, altri sono da prediligere soprattutto la sera, possibilmente abbinati all’outfit.

Assolutamente da evitare regali come spille e perle che, si dice portino sfortuna e siano presagio di lacrime e tristezze, in particolare se regalate a donne nubili, per cui è meglio puntare su altri tipi di gioielli.

Non importa il tipo di materiale, che sia oro, argento, platino, un gioiello ha sempre un grande valore, soprattutto sentimentale, bisogna sceglierlo con cura pensando alla persona a cui lo si sta per donare, solo così si avrà la certezza di aver fatto la scelta giusta.

Related Posts